Tarantula Rubra - home

 

Chi  Tarantula Rubra Tarantula Rubra chi ?

Musica Musica e interviste

Transe Transe

Tarantismo e NeoTarantismo Tarantismo e NeoTarantismo

Segui Tarantula Rubra nelle sue tappe Segui Tarantula Rubra

Rassegna Stampa Rassegna Stampa

Galleria Fotografica Galleria Fotografica

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra Varie

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra In Rete

Antropologia delle anime in pena


[...] "Il culto delle anime purganti occupa per le svariate ragioni che cercheremo di analizzare, un posto particolare a Napoli; di tale culto sono documento le ancora numerose edicole, rintracciabili tanto nel centro antico della città quanto in periferia, dove, attorno alla croce, sono sistemate le statuine di uomini e donne avvolti dalle fiamme purgatoriali. tratta di personaggi ricorrenti che tuttora vengono fabbricati e venduti come "pastori", tra le statuine di terracotta per il presepe. Ma ancora più significativi sono i luoghi dove, fino agli anni Settanta e Ottanta, tale culto veniva praticato: il camposanto delle Fontanelle, la già citata chiesa di Santa Maria del Purgatorio ad Arco e la basilica di San Pietro ad Aram. Al primo si accede oramai solo con visite guidate una volta al mese; nella seconda, benché "musealizzata" e, purtroppo, sciaguratamente "ripulita", quando è stata riaperta - il 15 dicembre 1992 - il culto è lentamente ripreso; presso la terza il culto è ancora vivo. Al di là dei caratteri unitari e comuni, il culto si presenta con caratteristiche diverse in ciascuno dei tre luoghi citati, complementarietà e diversità che esporremo e cercheremo di analizzare."[...]


[...] “Le offerte che caratterizzano questo culto, a differenza dei voti, instaurano una relazione devozionale che immediatamente nulla chiede in cambio. Si potrebbero quindi supporre che la ritualità rivolta alle anime purganti si esprima attraverso doni liberamente offerti, senza ricevere nulla in cambio: ma, come abbiamo visto, ciò non è vero, in quanto si tratta di un'offerta che, come il dono, torna al donatore in forma diversa. Ma un tale scambio esprime delle caratteristiche particolari e presenta molti punti di contatto con lo scambio arcaico. […]. Vediamo perché. In questo scambio, ciò che viene donato - cioè le cure, le messe, le preghiere, i lumini, i fiori… - fonda la relazione devozionale e promuove, al tempo stesso, la fecondità di tale relazione
.” [...]

 

Questi brani sono tratti dal libro
Antropologia delle anime in pena
Stefano De Matteis, Marino Niola, ARGO EDIZIONI, 1993

------------------------ ------------------------

Per saperne di più: Tarantismo e NeoTarantismo

 

Se vuoi leggere altri testi, torna... in transe!

.

Scrivi a Tarantula Rubra: info@tarantularubra.it