Tarantula Rubra - home

 

Chi  Tarantula Rubra Tarantula Rubra chi ?

Musica Musica e interviste

Transe Transe

Tarantismo e NeoTarantismo Tarantismo e NeoTarantismo

Segui Tarantula Rubra nelle sue tappe Segui Tarantula Rubra

Rassegna Stampa Rassegna Stampa

Galleria Fotografica Galleria Fotografica

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra In Rete

GLI AFRICANI SIAMO NOI- Alle origini dell'uomo

In tutta Italia per il giorno dei morti si preparano cibi che hanno in comune le origini, consistenti in riti propiziatori per placare le loro anime e ottenere prosperità: Pan dei morti; Ossi di morto, da attingere nel vino in Veneto e Toscana; Fave dei morti, di pasta di mandorla, da gustare in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Marche. Trovano riscontro gli usi citati in Messico dove il dia de los muertos compaiono ovunque i calvaras (teschi) di zucchero di colori e dimensioni diverse. Si prepara, inoltre, il Pan de muertos decorato con fiori e frutta, sempre di zucchero colorato che viene deposto sulle tombe, assieme ai cibi preferiti dei defunti.

Secondo diffuse credenze ritornano dall'aldilà per festeggiare coi vivi. Negli ultimi sessantanni cospicue persistenze degli stessi usi sono state rilevate a Palermo, in Barbagia, in Lucani dove, per la precisione a Roccanova, a De Martino è stato possibile rinvenire l'ultimo miserabile avanzo della pagana offerta di cibo ai morti: "alcune donne vanno versando da una bottiglietta di gazzosa un po' di vino rosso su una grossa fetta di pane scuro, che depongono poi presso la croce sul fascio di fiori campestri".

Recupero conviviale di laceranti distacchi - di Ottavio Cavalcanti

 

.

 

Questi brani sono tratti dal libro
Il cibo e il sacro

R. Cipriani - Luigi M. Lombardi Satriani (a cura di) ,Armando 2013

------------------------ ------------------------

Per saperne di più: Tarantismo e NeoTarantismo

 

Se vuoi leggere altri testi, torna... in transe!

.

Scrivi a Tarantula Rubra: info@tarantularubra.it