Tarantula Rubra - home

 

Chi  Tarantula Rubra Tarantula Rubra chi ?

Musica Musica e interviste

Transe Transe

Tarantismo e NeoTarantismo Tarantismo e NeoTarantismo

Segui Tarantula Rubra nelle sue tappe Segui Tarantula Rubra

Rassegna Stampa Rassegna Stampa

Galleria Fotografica Galleria Fotografica

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra Varie

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra In Rete

Donne sante Donne streghe

“[…] Questa pressante misoginia, causata dal senso oscuro di mistero e timore, che per gli uomini promanava dal mondo femminile, fu uno degli elementi che maggiormente concorse al passaggio dal disprezzo della donna all'affermazione che essa poteva essere depositaria di particolari facoltà nocive e intermediaria tra uomo e diavolo. Così l'odio per la donna e la paura del diabolico si unirono e generarono la strega.
Accusate di stregoneria furono per lo più quelle donne di umile estrazione sociale, prive di protezione familiare e che non rientravano nei ruoli consueti o che, pur rientrandovi, rappresentarono qualcosa di diverso dalle altre: un'ombra di ribellione, un barlume di consapevolezza di se stesse, un desiderio di conoscenza.
Ciò ebbe conseguenze tragiche e forse inimmaginabili, portando, tra XIV e XVII secolo, alla morte e al sacrificio inutile e orrendo di decine di migliaia di donne, con stime che vanno da 70.000, fino alla cifra spaventosa di ben 300.000 vittime. [...]”

“[...] La credenza nella stregoneria, cioè in persone dotate di facoltà straordinarie e in grado di nuocere al prossimo, viene da lontano. Già Egizi e Babilonesi, Greci e Romani erano convinti della sua esistenza. E il Cristianesimo stesso non fu immune da idee relative ad esseri nocivi soprannaturali, anche se simili credenze rimasero per circa un millennio ai margini dell'ideologia cristiana. [...] Tra il XI e il XIII secolo l'attenzione ecclesiale si concentrò quasi esclusivamente sul fenomeno delle eresie, escludendo dal proprio interesse il mondo della magia. Anche se, nella più celebre opera giuridica del XII secolo, il Decretum di Graziano (1148), si faceva qualche cenno alle pratiche magiche accomunandole alle forze demoniache.
Fu agli inizi del XIV, repressi i movimenti ereticali soprattutto quelli di tipo pauperistico ed evangelico, che la Chiesa cominciò a rivolgere la sua attenzione verso il mondo della stregoneria, fino allora sempre sfuggito a una classificazione precisa. [...]”

 

Questi brani sono tratti dal libro
Donne sante Donne streghe – Estasi mistiche e possessioni tra medioevo e modernità
Pamela Giorgi, EDITORIALE OLIMPIA, 2007

------------------------ ------------------------

Per saperne di più: Tarantismo e NeoTarantismo

 

Se vuoi leggere altri testi, torna... in transe!

.

Scrivi a Tarantula Rubra: info@tarantularubra.it