Tarantula Rubra - home

 

Chi  Tarantula Rubra Tarantula Rubra chi ?

Musica Musica e interviste

Transe Transe

Tarantismo e NeoTarantismo Tarantismo e NeoTarantismo

Segui Tarantula Rubra nelle sue tappe Segui Tarantula Rubra

Rassegna Stampa Rassegna Stampa

Galleria Fotografica Galleria Fotografica

Galleria Fotografica Varie

Link e Libri consigliati da Tarantula Rubra In Rete

UNICO, PIERANGELO COLUCCI



Pierangelo Colucci, il più grande tamburellista, ci ha lasciato il 21 aprile 2015.

Sono poche le parole che possono venire alla luce in questo momento per chi, con lui, ha condiviso amicizia, musica, viaggi, idee e tanto altro ancora per oltre 35 anni. Forse qualche fotografia potrà dire qualcosa.

1984 - Pierangelo era prima di tutto un uomo che amava condividere le serate con tanti amici, e tante erano le feste organizzate nella sua casa, insieme a decine di persone. Non era necessario che ci fosse alcuna ricorrenza, era per il puro e grande piacere di essere insieme, conoscersi, condividere e crescere.


1987 - Qui lo vediamo alla festa di laurea di uno dei suoi storici amici, Cosimino Pecere, con il quale ha condiviso tante passioni, fra le quali la musica e il tamburello

1988 - La sua casa era sempre aperta, soprattutto a chi amava la musica ed era affascinato, come me e Cosimino, dal suo desiderio di scoperta di nuovi ritmi e culture. Per noi entrare nella sua casa era entrare nell'affascinante, inesplorato mondo delle sonorità arabe, dei tanti nuovi strumenti che non avevamo mai toccato prima, e che Pierangelo portava da ogni suo viaggio

1988 - Il Carnevale era la nostra festa preferita, non si poteva mancare a questo grande appuntamento. Ci si vestiva a casa sua, poi ci si incontrava con tanti altri per strada, si sfilava in corteo, suonando, vivendo la gente, la festa. Poi, immancabili le feste grandiosi nella sua casa di campagna dove si riversavano decine e decine di persone. Le sue feste erano diventate famose per la bella musica, il cibo, e la gioia di essere in tanti a godere del Carnevale

 

 

1999 - Pierangelo era di animo dolce, sensibile, non poteva non portare sè e i suoi tamburi nelle manifestazioni che lo vedevano suonare contro le guerre, contro le scellerate manovre politiche che perpetravano discriminazioni, morti, emarginazioni e razzismo.

Pierangelo, i tuoi sorrisi, la tua ironia, la tua grande generosità.

1999 - Capodanno multietnico a Lecce. Pierangelo, unico musicista non arabo facente parte della band Al Njoum, amato dai musicisti marocchini stanziali in Ostuni, soprattutto Mbark (per lui un altro fratello).

2001 - Quanti viaggi, ricerche, amicizie, chiacchierate infinite... Ci facevi fare sempre tardi!............E poi con Zimba .

 

2001 - Cominiciamo un'esperienza musicale in giro per l'Italia, costituendo il Tarantula Rubra Ensemble, concerti e incisioni

 

Non c'era città dove tu non avessi amici, ammiratori, persone che venivano ai nostri concerti anche per rivedere l'unico, il grande Pierangelo. Lui suonava il tamburello come se fosse una band, non uno solo... Ci divertimmo tantissimo in quel concerto a La Palma di Roma, 2002, quando suonammo per la Palestina e ci raggiunsero sul palco Antonello Ricci, Nando Citarella, i Nidi d'Arac, Antonio Infantino, Marcello Vento.

Addio amico mio. Non potrò mai dimenticare le nostre chiacchierate sulla nostra Palestina, sui nostri bambini, sui nostri strumenti e scoperte musicali. Non potrò più vivere i tuoi sorrisi gentili e la tua smisurata bontà. Ma potrò sempre sentirti suonare. Tutti potremo sentirti ancora suonare...

UNICO, PIERANGELO COLUCCI

Per chi volesse recapitarci foto di Pierangelo può farlo inviandole all'indirizzo anna.nacci@libero.it

 

------------------------ ------------------------

.

Scrivi a Tarantula Rubra: info@tarantularubra.it